Durata di un capitale, inflazione e prelievo uso rendita

Prelievi operati sistematicamente su un capitale soggetti entrambi all’effetto inflattivo possono andare ad erodere pesantemente la ricchezza. Per questo motivo nuove e vecchie generazioni dovrebbero pianificare con attenzione le loro strategie patrimoniali, lavorative e non.

Gli esempi riportati prevedono un tasso medio di inflazione del 2%.

Effetto erosione sui conti correnti degli italiani. Anche senza prelievi, se lasciamo i nostri soldi su un conto corrente, questi varranno di meno, stante un certo tasso di inflazione.

Per i giovani, a meno che non siano in gioco capitali immensi, il consiglio è lavorare e accumulare il più possibile, non si può pensare di campare sui denari lasciati dai genitori, quindi aprire con urgenza libretti di risparmio azionari e fondi pensione.

Esempio applicato a soggetto di anni 30

Per i soggetti dai 55 anni a salire, il consiglio è di intraprendere il più presto possibile una copertura LTC/sanitaria/infortuni e un fondo pensione accelerato. Stimo attualmente la copertura LTC per capitali sotto il 500000 euro assolutamente necessaria.

Esempio su soggetto di circa 60 anni

Nota: il conteggio è semplificato, l’erosione non cambia se inserisco un tasso di rendimento tipico del mercato obbligazionario. Motivo questo ulteriore di approfondimento sulla necessità di inserire equity in un portafoglio di investimento. E non si commetta l’errore di lasciare troppo denaro liquido sui conti, prelievi forzosi a parte.